Il tuo evento indimenticabile


Il nostro staff è a disposizione per creare insieme a voi un vero progetto di battesimo, comunione, matrimonio o party, che racchiuda in sé tutte le vostre esigenze e realizzi i vostri sogni. La scelta del menù è uno degli elementi fondamentali per la riuscita di un evento partendo proprio dai sapori tradizionali che hanno reso unica nel mondo la nostra cucina toscana, anche per i clienti necessitano di pietanze per allergici e intolleranti .



Toscana da vedere


Firenze


1. Il duomo
Il nostro itinerario inizia in Piazza del Duomo, il cuore di Firenze. Qui troneggia il magnifico Duomo (L) , o Cattedrale di Santa Maria del Fiore, con la famosa cupola del Brunelleschi, il Battistero (L) con la bronzea Porta del Paradiso ed il Campanile di Giotto, dal quale potrete godere di un’incredibile vista sulla città. Se avete abbastanza tempo, vale la pena di visitarli tutti, altrimenti potreste scegliere di vedere l’interno della Cattedrale e della Cupola, limitandovi a vedere gli altri monumenti dall’esterno.

2. Piazza della Signoria
Proseguite verso via dei Calzaiuoli per raggiungere la bellissima Piazza della Signoria (L), per secoli al centro della vita politica di Firenze. Qui l’imponente Palazzo Vecchio (L), sede attuale del comune cittadino e museo. Alla destra di Palazzo Vecchio (L) potete ammirare l’affascinante Loggia dei Lanzi, dove sono collocate alcune statue famose, come il Perseo di Benvenuto Cellini. In Piazza della Signoria si trova la Fontana del Nettuno di Ammannati ed il monumento equestre di Cosimo I del Giambologna. Lungo il percorso, in via Calzaiuoli, riconoscerete la Chiesa di Orsanimichele (L), dalla particolare struttura architettonica e le statue che adornano la sua facciata, opere di grandi artisti come Donatello, Ghiberti e Verrocchio.

3. La Galleria degli Uffizi
A pochi passi da Palazzo Vecchio troverete la Galleria degli Uffizi (L VF), uno dei musei italiani più visitati e conosciuti, noto per la vasta collezione di opere del Rinascimento, come l’Allegoria della Primavera e la Nascita di Venere del Botticelli, solo per citare due dei capolavori più famosi. Se intendete visitare gli Uffizi, soprattutto se avete poco tempo, vi consigliamo senza dubbio di prenotare i biglietti di ingresso (L) al museo in anticipo, cosa che vi permetterà di evitare di perdere del tempo prezioso nelle lunghe file all’entrata del museo. Considerate di trascorrere nella Galleria degli Uffizi almeno 2 ore: potete leggere un itinerario per una visita breve qui (L). Il Ponte Vecchio è uno dei simboli di Firenze, a metà strada tra la Galleria degli Uffizi e Palazzo Vecchio (uniti dal stupendo Corridoio Vasariano che passa proprio sopra le teste dei turisti affacciati sul Ponte).

4. Ponte Vecchio
Attraversando il Ponte Vecchio, mentre ammirerete le spettacolari vetrine dei gioiellieri, raggiungete l’area dell’Oltrarno e, per primo, Palazzo Pitti (L) dove si trovano diversi musei, tra cuila Galleria Palatina, la Galleria dell’Arte Moderna e il Giardino di Boboli. Vedere i musei richiede un po’ di tempo e se il tempo lo consente vi consigliamo di optare per la visita dei giardini.

5. Palazzo Pitti ed il Giardino di Boboli
Se i giardini di Boboli non vi hanno stancato troppo, dirigetevi verso la vicina Piazza Santo Spirito e la Chiesa di Santo Spirito. Costruita dal Brunelleschi, la Chiesa si affaccia sull’omonima piazza, spiccando per il giallo della facciata, ma nasconde al suo interno dei tesori davvero preziosi. Intorno troverete ristoranti e cafè dove gustare eccellenti piatti e vini toscani, godendovi un po’ di relax dopo un’intenso prima giornata a Firenze.

6. Santo Spirito
Il secondo giorno del nostro itinerario inizia in Piazza Santa Maria Novella, rinnovata di recente, sulla quale si affaccia una delle chiese più belle di Firenze: la Chiesa di Santa Maria Novella (L). La facciata della chiesa è in marmo bianco e verde ed è stata disegnata da Leon Battista Alberti, mentre la splendida Cappella Tornabuoni (assolutamente da non perdere!) è stata affrescata dal Ghirlandaio.

7. Santa Maria Novella
Piazza Santa Maria Novella, rinnovata di recente, sulla quale si affaccia una delle chiese più belle di Firenze: la Chiesa di Santa Maria Novella (L). La facciata della chiesa è in marmo bianco e verde ed è stata disegnata da Leon Battista Alberti, mentre la splendida Cappella Tornabuoni (assolutamente da non perdere!) è stata affrescata dal Ghirlandaio.

8. San Lorenzo
In Piazza San Lorenzo, se desiderate, potete fare una breve visita della Chiesa di San Lorenzo (L) o nelle maestose Cappelle Medicee (L) , dove sono sono stati sepolti i membri della famiglia Medici e dove troverete una bella statua di marmo di Michelangelo, collocata nella Nuova Sacrestia.

9. Santa Croce
Ritornando verso il Duomo, dirigetevi quindi verso Piazza Santa Croce. Qui visitate la grandiosa Chiesa di Santa Croce (L), dove sono sepolti alcuni personaggi importanti fiorentini e toscani, inclusi Michelangelo e Galileo.

10. Galleria dell'Accademia
La Galleria dell’Accademia è tra i musei più amati e visitati. Qui è stata collocata la statua in marmo originale del David di Michelangelo. Una copia dell’opera si trova di fronte a Palazzo Vecchio, un’altra ancora al Piazzale Michelangelo.

11. La migliore vista di Firenze
Se volete godere di un’incredibile vista panoramica della città al tramonto, recatevi al Piazzale Michelangelo (L), situata sulla prima collina dopo l’Oltrarno. Da qui potrete vedere da lontano i luoghi che avete visitato nei vostri due giorni trascorsi nel centro storico di Firenze! Chi ha tempo a disposizione potrà sempre approfondire la visita ai luoghi indicati in questo itinerario che offre una panoramica sui 10 principali punti di attrazione di Firenze. C'è davvero tanto da vedere in città, speriamo che questi suggerimenti possano aiutarvi nel pianificare la vostra visita a Firenze!



Siena

Siena è sicuramente un'altra città eccellente della Toscana. Famosa per il suo avvincente Palio, che si corre due volte l'anno, Siena offre tante cose da vedere. Questi sono i nostri suggerimenti per trascorre un giorno a Siena e vedere i luoghi più belli e suggestivi. Prima tra tutte Piazza del Campo, dove si corre appunto il Palio di Siena, con la sua particolare forma a conchiglia, dove si affacciano importanti palazzi. Tra questi il grandioso Palazzo Comunale, in mattoni rossi e marmo bianco, dove si trova il Museo Civico. All'interno sono conservati molti capolavori di artisti senesi, tra cui la bellissima Maestà di Simone Martini e il Buono e Cattivo Governo di Ambrogio Lorenzetti. A fianco del Palazzo si erge maestosa la Torre del Magia, tra le più alte d'Italia e dalla cui cima si può godere di una magnifica vista della città e della campagna senese. Sull'altra estremità della piazza si trova anche la monumentale Fonte Gaia di Jacopo della Quercia. Il profilo della città è dominato dal fastoso Duomo di Siena, la Cattedrale di Santa Maria Assunta. Il suntuoso interno in stile romanico-gotico è caratterizzato da uno splendido pavimento a commessi marmorei raffiguranti 56 scene diverse. All'interno sono conservate importanti opere d'arte, tra cui il bellissimo pulpito di Nicola Pisano dalla particolare forma ottagonale. Dalla navata di sinistra si può inoltre ammirare l'affascinante Libreria Piccolomini affrescata dal Pinturicchio. Vicino al Duomo si trova il grande Battistero con il grande fonte battesimale di forma esagonale, portato a termine da illustri artisti tra cui Donatello. E ancora la Chiesa Cateriniana di San Domenico dall'imponente architettura, che conserva la Sacra Testa, venerata reliquia di Santa Caterina da Siena, il Complesso museale di Santa Maria della Scala, che fonde insieme la storia passata e moderna della città con grandi opere d'arte. Tra i musei da visitare a Siena il Museo dell'Opera del Duomo che espone la Maestà di Duccio di Buoninsegna, capolavoro unico nella storia dell'arte, la Pinacoteca Nazionale che conserva opere di Simone Martini, di Duccio di Buoninsegna ed altri importanti artisti senesi. Passeggiare per le strade di Siena è particolarmente piacevole e suggestivo. Ogni quartieri rappresenta una contrada del Palio, il cui stemma è spesso appeso alle finestre e alle porte delle case e dei negozi. La passione per il palio a Siena si respira in ogni momento dell'anno ed in ogni luogo. Anzi, se capita, merita visitare il museo di una contrada per capirne l'essenza.



Arezzo

Arezzo è una splendida città della Toscana. Tra le più ricche della regione si erge fiera su un colle all'incrocio con quattro valli. Situata lungo la Via Cassia ha sempre avuto un ruolo importante e di rilievo nella storia toscana. Molti i monumenti, le chiese e i musei da visitare ad Arezzo. Questi vogliono essere alcuni consigli e suggerimenti su cosa vedere in questa splendida città. L'attrattiva principale della città è sicuramente la Basilica di San Francesco, situate nel centro della città. All'interno della Basilica si trova la famosa Cappella Bacci che conserva il meraviglioso ciclo di affreschi della Leggenda della Vera Croce, capolavoro della pittura rinascimentale di Piero della Francesca. Proseguendo lungo Corso Italia si arriva alla Pieve di Santa Maria, caratterizzata da una interessante facciata romanica con colonnato. All'interno sono conservati un polittico di Pietro Lorenzetti del 1320, Madonna e Santi e una Croce lignea di Margarito del XIII secolo. Della antica facciata si può ammirare lo straordinario ciclo medievale raffigurante i dodici Mesi. Si arriva poi nella Piazza Grande, costeggiata su un lato dal Loggiato del Vasari e dal Palazzo della Fraternita dei Laici con la Madonna della Misericordia di Bernardo Rossellino in una lunetta della facciata. La piazza è famosa per essere stata il set cinematografico della "La vita è bella" di Roberto Benigni. Nella parte alta della città si erge maestoso il Duomo di Arezzo, intitolato a San Donato. Sorto su un'antica chiesa paleocristiana, la cattedrale è famosa per le bellissime vetrate. Le sette finestre, capolavoro dell'arte vetraria, furono eseguite nel '500 dal maestro francese Guillaume de Marcillat. All'interno si trovano anche una piccolo affresco di Piero della Francesca raffigurante Maddalena e alcune terraccotte di Andrea della Robbia. Merita una visita anche il Museo dell'Opera del Duomo che conserva tre crocifissi lignei del XII-XIII secolo, una Annuncianzione del Rossellino e alcuni dipinti del Vasari. Altri lavori del Vasari sono conservati nella Casa di Vasari, da lui costruita nel 1540. Altre sue opere si possono ammirare al Museo d'Arte Medievale e Moderna, molto rinomato anche per la splendida collezione di maioliche. Arezzo ha molto altro da offrire che difficilmente può essere visto in un giorno. Questi ovviamente vogliono essere solo consigli per spendere una giornata ad Arezzo.